La Storia
La Storia, Il Regolamento, eventi
Il Regolamento
Roccia - Alpinismo - Arrampicata
Appuntamenti
Convegni - Incontri

Storia della scuola

SCUOLA DI ALPINISMO E ARRAMPICATA LIBERA

“ LA SPADA NELLA ROCCIA”

Fondata nel 1990 da Fabio Lattavo e riconosciuta ufficialmente nel 1992 dal Club Alpino Italiano, la Scuola, intersezionale, si compone di 8 istruttori titolati e di 7 aiuto istruttori tra Lazio e Abruzzo. L’organico della scuola attualmente risulta formato da una Guida Alpina, da un Aspirante G.A., da  5 istruttori di Alpinismo, da 2 istruttori di Arrampicata Libera e da  2 accompagnatori di Media Montagna Abilitati.

Direttore della Scuola:     Fabio Lattavo Istruttore Nazionale di Alpinismo, Guida Media Montagna, Docente della Scuola Centrale di Alpinismo del CAI dal 1996;

Segretaria della Scuola: Luana Villani, Istruttrice di Alpinismo e Guida di Media Montagna.

La Scuola ha al suo attivo 47 Corsi di vario genere svolti in un ventennio ed è oggi una delle Scuole di Alpinismo più attive e conclamate del panorama nazionale, grazie anche al rapporto diretto del Direttore con la SCA e con la CNSASA.

“La Spada nella Roccia” offre formazione alpinistica specifica e tecniche evolute per affrontare la pratica alpinistica con capacità, conoscenza di sé e sicurezza.

I docenti sono sottoposti a continui aggiornamenti e stage, essi hanno competenza e professionalità;

Collaborano con le scuole del CMI per uniformare le tecniche di comunicazione didattica e per dare uno “status unicum” a tutti i corsi in qualsiasi regione essi vengono svolti.

La Scuola su base biennale organizza corsi di:

  • Roccia basic – (AR1) ottobre/novembre
  • Roccia advanced – (AR2) ogni 2 anni ad aprile
  • Alpinismo base e avanzato – (A1 / A2) invernale ed estivo
  • Alpinismo in alta montagna – (ARG1 / ARG2) Monte Bianco, Monte Rosa, Bernina, ecc.
  • Cascata di ghiaccio – AG2 / AG3
  • Arrampicata libera – (AL1 / AL2) base e avanzato
  • Torrentismo

Maggiori dettagli ed informazioni si possono ottenere contattando direttamente il CAI di Sora oppure attraverso internet ai seguenti indirizzi:

http://www.caisora.it

http://www.cisasacmi.it

e-mail: flattavo@yahoo.it

tel. 0776.825301

cell. 334.7004973

cell. 334.7013393

Il Regolamento

REGOLAMENTO
Per partecipare al Corso è necessario:

  • essere soci del CAI, in regola con il tesseramento per l’anno di effettuazione del Corso;
  • avere almeno 18 anni compiuti alla data di inizio del Corso;
  • avere pagato la quota di iscrizione, che comprende: la copertura assicurativa per le uscite pratiche sul terreno, l’ingresso alla palestra (per le sole serate in programma), manuali e dispense tecniche, l’uso del materiale collettivo; sono escluse le spese relative agli spostamenti e ad eventuali pernottamenti nei rifugi;
  • presentare un certificato medico di idoneità all’attività sportiva non agonistica, valido per tutta la durata del Corso;
  • una preparazione fisica sufficiente ad effettuare gite giornaliere di 7-8 ore complessive.

Le domande di iscrizione saranno raccolte presso la sede del CAI Sora.

Il numero massimo di partecipanti è fissato in 5.

Materiale personale minimo richiesto (potrà essere acquistato dopo la prima lezione): casco, imbracatura bassa e pettorale, scarpette d’arrampicata, martello, 5 chiodi da roccia, 3 moschettoni a ghiera, piastrina multiuso/discensore, ca. 4 metri di cordino da 6 mm di diametro e 8 metri da 8 mm, scarponi adatti per l’alta montagna (ghiaccio/neve), piccozza per alpinismo classico, ramponi a 12 punte per alpinismo classico, zaino, abbigliamento adatto.
La Direzione del Corso si riserva la facoltà di effettuare una selezione, sulla base del curriculum presentato dai candidati, nel caso il numero di iscrizioni fosse superiore al numero massimo di partecipanti prestabilito.
La Direzione del Corso si riserva la facoltà di apportare eventuali modifiche al programma per date e luoghi delle salite alpinistiche e delle esercitazioni, anche in base alla situazione nivo-meteorologica.
La Direzione del Corso si riserva la facoltà di escludere dalla prosecuzione del Corso, in ogni momento, quegli allievi che si dimostrassero non idonei.

Le lezioni teoriche si svolgeranno presso la Sede del CAI Sora, in via Mancinelli 21, con inizio alle ore 21.00.

La Scuola “LA SPADA NELLA ROCCIA” non si assume alcuna responsabilità per eventuali incidenti che dovessero verificarsi durante lo svolgimento del programma.

Tutti gli allievi sono invitati a partecipare alle serate culturali organizzate dalla Sezione, in particolare durante il periodo di svolgimento del Corso.

Palestra su roccia “V. Tollis”

La Falesia Cai Sora d’arrampicata sportiva su roccia naturale “Vincenzo Tollis”.

Il Monte San Casto, nel cuore del centro storico di Sora, oltre a conservare la memoria storica ed archeologica della città, grazie alle sue pendici rocciose offre agli appassionati di sport in natura delle splendide falesie naturali sulle quali poter praticare l’arrampicata sportiva. Accanto alla storica palestra di arrampicata outdoor “Rava Rossa”, che si trova immersa in una zona particolarmente amena salendo alle spalle della Cattedrale, sulla cima del versante opposto del Colle sorge una seconda, e meno conosciuta, falesia.

Le prime vie della parete, che era comunque già frequentata negli anni sessanta del Novecento, furono aperte e chiodate nei primi mesi del 1982 dai soci Ciro Tomassi, Luigi Tollis, Renato Ferri e Fabrizio Gentilini. Come ancoraggi alle soste furono utilizzati spezzoni di corda d’acciaio forniti da Mario Villani. Otto furono le vie aperte. Nel 1987, in occasione del sessantesimo anniversario della fondazione del Cai Sora, fu apposta una lapide commemorativa che intitolava la palestra d’arrampicata a “Vincenzo Tollis”. Nel corso del tempo la falesia fu abbandonata.

Sul principio del 2015, grazie all’opera dei soci rocciatori Guido Silani, Francesco Rea e Patroclo Mauti, a spese della sezione le otto vie della falesia sono state completamente riattrezzate e riconsegnate agli amanti di questa pratica sportiva.

Il periodo consigliato per arrampicarla è primavera ed autunno. Per raggiungere la falesia prendere il sentiero che conduce al castello dalla Cattedrale, giunti al Crocifisso svoltare a sinistra e seguire il sentiero che scende per un centinaio di metri, la parete appare sulla sinistra. Oppure salire sul Santuario della Madonna delle Grazie, seguire il sentiero che alle sue spalle conduce al castello. La parete si trova sul finire della salita rocciosa sulla destra.

Ultime Notizie

Tutto sulle Nostre attività

Eventi

Tutti gli Eventi della scuola

Please input an email and school address down below input an email address down an email.