La Sezione del Club Alpino Italiano di Sora è stata fondata il 27 dicembre 1927.gif-scrittore

I soci fondatori furono Alfonso Simoncelli, Francesco Simoncelli, Ciro Bellisario, Peppino Efrati, Paolo Lauri, Vincenzo Tollis e Antonio Recchia.

Il primo presidente  Alfonso Simoncelli.

Il 17 gennaio 1928 si festeggiò la fondazione con una cena presso la Cantina Bruni in Sora alla Via Orto dei Santi, in occasione della festa di S. Antonio Abate, che fu scelto come fondatore del sodalizio.

Nasce così la tradizione, perpetuata fino ai giorni nostri, di festeggiare ogni anno il Santo protettore con un pranzo “Pranzo dello Scarpone”  nella domenica più prossima al 17 gennaio; nell’occasione si premiano i soci con anzianità di dodici, venticinque e cinquanta anni.

Quintino Sella Simoncelli Soci Fondatori Castello

La prima sede fu in Via Orto dei Santi, ai giorni d’oggi Via Lucio Gallo, poi dal 1929 al 1931 in Via Corso Volsci, dal 1932 al 1942 in Piazza Umberto 1°, dal 1947 al 1948 in Via Attilio Regolo, dal 1949 al 1951 in Piazza F. Lilla, dal 1952 al 1984 in Piazza Mayer Ross. A causa dei lavori di ristrutturazione dell’edificio la sede si trasferì in Via Marconi presso l’edificio scolastico di S. Rocco dove è restata fino al 2007. Ancora una volta a causa dei lavori di ristrutturazione e manutenzione dell’edificio la sede ha traslocato in pieno centro storico in Via Mancinelli 21, a due passi da Piazza S. Restituta.

Nel 1938 il Club Alpino è assorbito dall’Opera Nazionale Dopolovaro per disposizione del Governo Fascista. L’attività non si interrompe, anzi prosegue più intensamente, nello spirito della esaltazione dell’attività fisica che era uno dei principi fondamentali della politica dell’epoca.

Con l’avvento della seconda guerra mondiale si interrompe ogni attività; anche molti soci del CAI sono richiamati alle armi per combattere nei deserti africani , nella gelide pianure della Russia e nelle inospitali terre balcaniche.

Terminato il conflitto, nel 1947 riapre la sezione nella sede di Palazzo Inglese in Via Attilio Regolo.

Nel 1952, il 4 settembre, c’è la posa in opera di un Crocifisso in legno, opera di uno scultore gardenese, su Monte S. Casto in memoria di Alfonso Simoncelli, deceduto immaturamente.

Nel 1957, il 23 settembre, per il 30° anniversario della fondazione della Sezione, c’è la posa sul Monte Pizzodeta, catena degli Ernici, di una targa che riporta una frase di B. Brecht:

… sulle vette è una pace silente

fra le cime dei monti si sente appena un respiro …

Nel 1959 si organizza il primo trofeo A. Simoncelli di slalom gigante, aperto alla partecipazione degli sciatori del Lazio.

Il 22 settembre del 1963 viene posta sull’anticima del Monte Cornacchia, battezzata Cima Sora, una croce in ferro.

Nello stesso anno si inaugura una palestra di roccia sulle pendici di monte S. Casto.

Nel 1977 in occasione del 50° anniversario della fondazione si organizza un convegno con la partecipazione di R. Messner.

Nel 1981 nasce il Gruppo Rocciatori e viene inaugurata una nuova palestra di roccia in località Rava Rossa, sempre sulle pendici di monte S. Casto.

Nel 1982 per iniziativa del socio prof. Renato Ferri c’è la nascita della rivista della sezione “Il Nibbio”.

Nel 1988 si festeggia il 60° anniversario della fondazione con la presentazione del libro     ” Sui sentieri dell’uomo”, autori Renato Ferri e Luciano Lilla.

Nel 1993 il socio Fabio Lattavo, istruttore nazionale, fonda una scuola di arrampicata         “la Spada nella Roccia” che ogni anno sforna validi rocciatori provenienti da varie località italiane.

Nel 1997 in occasione del70° anniversario della fondazione si organizza una occupazione simbolica di sette vette dei Monti Marsicani, nonchè nei giorni 22, 23 e 24 novembre un convegno delle sezioni del Centro Sud ed Isole.

Nel 2008 si celebra l’80° anniversario della fondazione; il 10 maggio si svolge un convegno dal tema “IL CAI DI SORA  – Storia, Montagna e Ambiente” nei locali della Biblioteca Comunale; sempre negli stessi locali il 15 novembre avviene la chiusura dei festeggiamenti con la proiezione del Dvd “Sui sentieri dell’uomo 2”, realizzato da Emilio Ferri e Domenico Spassiani.

La vita di sezione continuò nei locali di via Mancinelli fino al 15 maggio del 2014. Da questa data sino ad oggi, grazie alla concessione del Comune di Sora per volontà del Sindaco Ernesto Tersigni a cui va la nostra gratitudine, la nuova bella ed funzionale sede è  in via Valfrancesca, 7  (ex edificio scolastico).

ELENCO CRONOLOGICO DEI DIRIGENTI DELLA SEZIONE

PRESIDENTI

1928 – 1931          Alfonso SIMONCELLI

1932 – 1936          Tito TRONCONI

1937                     Antonio SERAFINI

1938 – 1942          Giuseppe POLINI

Interruzione attività a causa del conflitto bellico

1947 – 1949          Tito TRONCONI

1950                     Ildebrando CASINELLI

1951 – 1955           Vincenzo TOLLIS

1956                      Alceste PORCELLI

1957                      Giuseppe FLORIO

1958 – 1965           Gino SAVONA

1966 – 1975           Ascenso PALLAGROSI

1976 – 1980           Raffaele MONACO

1981 – 1985           Vincenzo VENDITTI

1986                      Luigi SAVONA

1987 – 2007           Sandro RAPINI

2008 – 2010           Antonio FARINELLI

2011 – 2013           Antonio FARINELLI

2014 – 2016           Lucio MEGLIO

2017 – 2019           Lucio MEGLIO

SEGRETARI

1928 – 1931           Domenico RECCHIA

1932 – 1942           Umberto PORCELLI

Interruzione attività a causa del conflitto bellico

1947                     Alfonso SIMONCELLI

1948                     Carlo MAZZENGA

1949 – 1950          Donato LAURI

1951 – 1955          Ciro BELLISARIO

1956 – 1957          Italo SALTELLI

1958 – 1997          Giuseppe MARSELLA

1998 – 2000          Stefano TUZI

2001 – 2007          Alfredo DE VITO

2008 – 2010          Domenico SPASSIANI

2011 – 2013          Domenico SPASSIANI

2014 – 2016          Domenico SPASSIANI

2017 – 2019          Domenico SPASSIANI