La famiglia del CAI SORA continua a crescere. La nostra Sezione volendo costituirsi come la casa di tutti gli appassionati della montagna sotto ogni suo aspetto, ha creato al suo interno tanti gruppi quante sono le diverse attività che si possono svolgere in ambiente montano. Così dopo il gruppo di ciclo escursionismo e il gruppo di trail running annunciamo con gioia la nascita del Gruppo SCI CAI SORA.

Lo SCI CAI SORA ha una lunga storia. La sua prima affiliazione risale al 1931 quando in occasione dell’inaugurazione del Rifugio della Castelluccia (Forca d’Acero) iniziarono le prime uscite su neve degli iscritti al sodalizio. Dopo la parentesi della seconda guerra mondiale nel 1945, prima ancora della rinascita della Sezione, lo SCI CAI riprese le attività sciistiche partecipando in Sicilia al Trofeo delle Madonne con trenta soci. L’iscrizione alla FISI sarà ufficializzata nel 1960 grazie all’interessamento del suo primo Presidente Gianni Gasbarrini e sarà la prima società sciistica della provincia di Frosinone. Fin dalla sua fondazione i soci dello SCI CAI SORA hanno partecipato ed organizzato numerose gare a carattere provinciale, regionale e nazionale. Tra tutte ricordiamo l’organizzazione del “Trofeo Alfonso Simoncelli” a Campo Catino, Pescasseroli ed Ovindoli e la partecipazione alle gare di sci di pista organizzate dalla Scuola Nazionale del Livrio sullo Stelvio e in Val Gardenia. Accanto alla squadra di discesa si svolge anche attività di sci alpinismo sul Velino, sulle Mainarde, Gran Sasso e sulle Alpi e Dolomiti. Nel 1973 inizia l’attività di sci di fondo dalla cui scuola sorgerà la nuova e rinomata generazione di fondisti dello SCI CAI SORA che presero parte a numerose gare e competizioni nazionali come la gara di sci di fondo al Nevegal (Belluno) e le numerose edizioni dei Giochi delle Gioventù invernali a Campocatino e Macchiarvana. Ancora oggi nel Museo storico di Opi si conservano numerosi trofei, oggetti e testimonianze di questa lunga storia.

Oggi a distanza di molti anni l’obiettivo di divertirsi, di far divertire, di apprezzare la bellezza della montagna e vivere gli sport invernali riprende vita grazie alla volontà di alcuni giovani soci del CAI SORA che si sono uniti per portare avanti un progetto volto nell’immediato a rilanciare la pratica dello sport invernale come momento aggregativo e formativo, soprattutto per le nuove generazioni, ed in futuro con l’intenzione di poter dare concretezza alla rinascita dello SCI CAI SORA con l’affiliazione ufficiale alla FISI.