Autore :
• lunedì, 19 aprile 2010

gif-newCiaspole, sui monti d’inverno

no images were found

Alla scoperta dei monti d’inverno con le racchette da neve. Camminarci è facile per tutti, ma sapersi muovere nel severo ambiente della montagna innevata molto meno. Ecco allora che arriva in libreria “Ciaspole – Vivere la montagna d’inverno con le racchette da neve”, il libro che spiega ai ciaspolatori tutto quello che è necessario sapere prima ancora di metterle ai piedi.


no images were found

Montagne da raccontare

“Un viaggio tra montagne e personaggi, una voce interiore che racconta un alpinismo classico tra neve e ghiaccio, sulle Alpi ed in Appennino, per guardare dentro noi stessi ed il mondo attorno”. Ecco il primo libro di Davide Chiesa, alpinista piacentino che ha all’attivo numerose salite sia italiane che extra europee lungo vie normali, pareti Nord e vie nuove nonchè la scalata di oltre 130 cascate di ghiaccio.


Tende tra le nuvole

no images were found

La prima spedizione completamente femminile in Himalaya. Nella primavera del 1955 Monica Jackson, Elizabeth Stark ed Evelyn Camrass compiono un viaggio nel Jugal Himal, una regione remota e inesplorata del Nepal. Con un equipaggiamento pesante e l’aiuto di alcuni sherpa, le alpiniste raggiungono la cima di una montagna di oltre 6metri alla quale danno il nome di Gyalgen, in onore della loro guida sherpa. Questa è la storia di “Tende tra le nuvole”, il libro scritto dalle stesse protagoniste.


no images were found

Sussurro degli ultimi ghiacciai

Erano novanta. Oggi, ne è rimasta circa la metà. Sono i ghiacciai del canton Ticino, delle vere e proprie meraviglie naturali che sembrano essere destinate inesorabilmente alla scomparsa.

Qualcuno, però, li ha voluti immortalare per sempre: le loro immagini sono raccolte in questo splendido libro fotografico.


Sci…volando in Dolomiti

no images were found

Parente stretto di scialpinismo e sci di fondo, lo sciescursionismo è popolarissimo in Scandinavia, in Canada ed altri paesi nordici. In Italia questa disciplina è praticata soprattutto sugli Appennini, ma oggi arriva una nuova guida per escursioni sulle Alpi orientali. “Sci…volando in Dolomiti” è un interessante volume ricco di spunti e di idee per andare alla scoperta di alcune delle montagne più belle di casa.


no images were found

Le parole della montagna

“Amo di folle amore i monti fieri e sublimi!”. Così comincia la poesia “Nella Sierra” di Théophile Gautier, e condividere questo pensiero con l’autore c’è una lunga tradizione letteraria che ha fatto della straordinaria bellezza delle montagne il nucleo centrale intorno al quale costruire storie e poesie, intrise di passioni forti ed estreme. Il volume intitolato “Le parole della montagna. Escursioni nelle vette letterarie” di Andrea Giardina raccoglie le pagine che scrittori, poeti, scienziati, alpinisti, uomini di tutti i tempi e di tutte le nazioni hanno scritto pensando, sognando e vivendo le montagne.


Lafaille, fuga dall’Annapurna

no images were found

“Ho freddo, ho paura. Eppure so che devo iniziare la discesa, adesso o mai più… ciò che voglio è salvarmi la pelle”. E’ la voce di Jean Christophe Lafaille, uno dei più forti alpinisti di tutti i tempi, a raccontare la sconvolgente storia della sua fuga dalla parete Sud dell’Annapurna dopo l’incidente che ha portato alla morte del suo compagno di cordata Pierre Beghin. Lafaille, con un braccio rotto dopo un volo di oltre 150 metri, raccoglie ogni briciolo di energia che ha nel corpo e intraprende la durissima discesa che lo condurrà alla salvezza.


no images were found

La storia nei canti degli alpini

Cantare per darsi coraggio: quando il freddo e la guerra tolgono ogni speranza, le voci unite in coro possono dare calore e forza. Così nascevano i canti degli Alpini, nei momenti più difficili o più belli: condividere la gioia per un pericolo appena scampato, consolarsi per la morte di un commilitone, gioire per una vittoria o celebrare la fine della guerra. Riesce ora in libreria la nuova edizione dei loro emozionanti versi.

Categoria : Novitá in Libreria
Autore :
• domenica, 21 febbraio 2010

gif-newTomaz Humar: Prigioniero del Ghiaccio

no images were found

Il colpo di picozza inferto nel ghiaccio proietta qualche frammento di ghiaccio addosso all’alpinista. E’ un piccolo frammento destinato a sciogliersi fra le pieghe dei suoi indumenti.

L’acqua impregna tutto e gocciolando finisce per scivolare sulla pelle colando lungo le braccia o nei guanti. S’insinua nel collo scivolando infida lungo la schiena. Il gelo dell’alta quota himalayana raffredda l’acqua più velocemente di quanto il calore corpo possa riuscire ad evaporarla. Un brivido corre lungo i nervi della colonna vertebrale. Questo è solo una spiacevoli sensazioni d’arrampicare in alta quota. Non staremo qui a parlarvi dei muscoli doloranti, delle braccia che tremano o della paura di precipitare nel vuoto. Questa è la storia straordinaria ed inquieta di Tomaz Humar, una storia incredibile che va molto oltre il gelo e la fatica.


Alex Huber: la montagna ed io

no images were found


Essere Alexander Huber. Chi ama la montagna e l’arrampicata lo conosce bene per le straordinarie vie su cui ha posto la firma: per averle aperte, liberate o risolte in tempi mai riusciti a nessuno. Tanti infatti, sono i primati raccolti dal climber tedesco. Oggi Alex si racconta, in una autobiografia che parla di una vita vissuta sulla “soglia”, nel luogo in cui si oltrepassano i confini e si spostano.


Escursioni in Selva di Tarnova

no images were found


Alla scoperta delle montagne incontaminate della Slovenia. E’ arrivato da poco in libreria un libro dedicato alle escursioni nel Trnovski Gozd: “Selva di Tarnova. La foresta a colori”, degli autori Ettore Tomasi e Giovanni Stegù. Quaranta itinerari guidati su sentieri tra natura e storia nella grande foresta, incastonata come un gioiello tra Gorizia, Ajdovščina e Idrija.


Prigioniero del Nanga Parbat

no images were found


A poche settimane dalla sua scomparsa, torniamo a parlare di Tomaz Humar e dell’incredibile soccorso che lo vide protagonista nel 2005 sul Nanga Parbat. Tentando l’apertura in solitaria di una nuova via al centro della parete Rupal, l’alpinista sloveno rimase bloccato dal pericolo valanghe. Rannicchiato in una crepa ghiacciata a quasi 6000 metri di quota, aspettò per sei giorni l’arrivo dei soccorritori. Cos’ha provato Humar in quei lunghissimi giorni? Cosa ha pensato nei momenti di lucidità, ma soprattutto nei momenti in cui il gelo gli ottenebrava la mente? “Tomaz Humar. Prigioniero del ghiaccio” é il racconto di questa storia.


I’ll call you in Kathmandu

no images were found


La storia della donna più temuta dagli alpinisti e di uno dei pilastri fondamentali dell’alpinismo himalayano. Elizabeth Hawley è una donna che ha infranto tutti tabù della sua epoca: si è trasferita, da sola, in Nepal negli anni Sessanta. Laggiù ha iniziato a seguire le spedizioni alpinistiche fino a diventarne la cronista per definizione: l’unica che, senza nessuna investitura, è oggi in grado di confermare o negare le cime raggiunte. Ecco “I’ll call you in Kathmandu”, il libro che racconta la sua vita senza risparmiare indiscrezioni e note “piccanti”.


Un uomo solo nei ghiacci

no images were found


“L’epoca eroica dell’esplorazione antartica si colloca nei primi vent’anni del secolo scorso. Cioè ieri, se si considera da quanto tempo l’uomo andava esplorando il pianeta su cui vive. Questa è forse la più grande storia di sopravvivenza solitaria di tutte le esplorazioni polari. Solo lo spirito indomito e una volontà di ferro consentirono a Mawson di sopravvivere, guadagnandogli un posto d’onore nel pantheon dei grandi eroi antartici”. Queste le parole scritte, niente meno che da Sir Edmund Hillary, nella prefazione di questa incredibile storia dei ghiacci.


I cento volti di Riccardo Cassin

no images were found


Cassin guarda in alto, verso le montagne più belle del mondo. Ha lo sguardo fermo, una visione nitida delle cose. Una sicurezza, a ragione o a torto che sia (ma più spesso fondata), che sa trasmettere agli altri con gli occhi e con i fatti. Questo raccontano le immagini e le parole del libro dedicato ai 100 anni del famoso alpinista lecchese: una carrellata di foto inedite, storie e testimonianze di personaggi che lo hanno conosciuto e che con lui hanno condiviso momenti storici o semplici durante il suo straordinario secolo di vita.


Mauro Corona, l’ultimo verso

no images were found


Uomini e animali. Si dividono la terra, condividono la montagna. Un rapporto ambiguo, di tanti colori: nemici mortali ma anche amici fedeli, intrecciano i nodi più intricati e profondi della natura del mondo. Scrive Mauro Corona, e racconta ancora una volta la vita dei boschi e dei monti. Il nuovo libro dell’alpinista e scrittore friulano “Cani, camosci, cuculi (e un corvo)” è un estratto di semplice e poetica verità.


Polo Sud: la vera storia della conquista

no images were found


Due uomini, due rivali. Da sempre. Vivono per raggiungere l’eterna soddisfazione della vittoria: arrivare in Polo Sud. E quando uno dei due, dopo un viaggio estenuante, ai limiti dell’umano, finalmente ce la fa, scopre di essere stato battuto dall’altro, solo un mese prima. Il ritorno è nero come la morte. Questa è la storia vera di Robert Falcon Scott e Roald Amundsen.


Ciaspole: 100 gite da provare

no images were found


Guide di scialpinismo, guide per il trekking, guide per le arrampicate. Ma agli amanti delle ciaspole finora nessuno aveva pensato. Ecco allora il libro di Domenico Vasapollo, “Ciaspolate – 100 escursioni con le racchette da neve (o con gli sci) tra Lazio e Abruzzo”: tanti consigli utili per organizzare una ciaspolata coi fiocchi.

Categoria : Novitá in Libreria