Siete nella Home Page del CAI Sora

Navigando nelle varie sezioni potete:

Leggere notizie riguardanti la nostra sezione, gli articoli sono suddivisi per categoria: Alpinismo, sci-alpinismo, Gruppo Sportivo di Alpinismo, Escursionismo, Mountain Bike, Gallerie Immagini, Riviste, Avvisi.
Visualizzare immagini delle apposite gallerie con inediti slide motion,
Visualizzare e sfogliare il programma gite e la nostra rivista “Il Nibbio”,
Effettuare dei Download per scaricare: modulistica – programma gite – rivista “Il Nibbio”

 
 


Programma Gite in dettaglio
Autore :
• sabato, 24 settembre 2016
Data:02 ottobre 2016

Escursione:Monte ROSA PINNOLA da San Sebastiano (Bisegna)

 


Difficoltà: E
Dislivello in salita: 689 m
Tempo di percorrenza: ore 4.15 percorrenza dell’intero anello.


Accompagnatori:

Antonio Farinelli, cell.348 8546483

Per motivi organizzativi, ai partecipanti dell’ escursione è richiesto di comunicare agli accompagnatori la propria adesione.


Descrizione:

Da S. Sebastiano, frazione del comune di Bisegna  (m. 1.120 )  da Piazza Berardini  , in pieno centro abitato,   si imbocca il sentiero W5   che si percorre per circa  15 minuti   per poi  svoltare a sinistra dove ci sono gli attacchi dei sentieri V8 e V9. Si prende il  V8  che si snoda nel bosco in direzione  NE   fino a quota 1.596 dove si lascia per imboccare  il V9 in direzione  Sud. Raggiunta la località Dragonara si lascia il sentiero e si sale in campo aperto ,   per circa 200 m di dislivello,  per  raggiungere la cima di Rosa Pinnola che si affaccia sulla Valle del Sagittario  ed  il Lago di Scanno.

Il ritorno avviene  riprendendo il sentiero V9 in senso opposto  della andata , attraversando i Prati di Iavatone  fino ai Prati del Lupo dove il sentiero cambia direzione  ,  dirigendosi  verso Nord  , per ricongiungersi al punto di partenza dove si incrociano i due sentieri
L’escursione non presenta difficoltà tecniche, ma occorre buon allenamento!


Ritrovo: Piazza San Lorenzo – Sora (FR)

Appuntamento: ore 07.15  – partenza ore 07.30

Pranzo: Pranzo al sacco

Mezzi per lo spostamento: Mezzi propri


Equipaggiamento:

Abbigliamento alta montagna, guanti, cappello, occhiali da sole, creme solari, bastoncini da trekking e acqua.

Si ricorda che le coperture assicurative operano esclusivamente nei confronti dei soci in regola con il pagamento del bollino sociale e che i non soci che vogliono partecipare devono prenotarsi il venerdi precedente la data dell’escursione in modo che la sezione possa attivare l’assicurazione nei loro confronti, dietro versamento di € 7.00.


Mappa dell’Escursione :


Scarica la descrizione completa dell’escursione e la relativa mappa:

[dm]Y[/dm]


Immagini dell’Escursione:

We cannot display this gallery

Disponibili non appena possibile.

Programma Gite in dettaglio
Autore :
• lunedì, 12 settembre 2016
Data: 18 settembre 2016
Escursione: Monte Turchio (PNALM)

A causa del previsto cattivo tempo l’escursione è rimandata al 25 settembre 2016 al posto del previsto”Itinerari dello Spirito” che è stato annullato.



Difficoltà: E
Dislivello in salita: 510 m
Tempo di percorrenza: 4.00 ore (circa) A/R


Accompagnatori:

G. Lucarelli, cell.340 6935390—G. Farina, cell. 349 7500512

Per motivi organizzativi, ai partecipanti dell’ escursione è richiesto di comunicare agli accompagnatori la propria adesione.


Descrizione:

Facile ma panoramicissima escursione. Parcheggiata l’auto nei pressi del rifugio del Diavolo (m.1387) si imbocca la strada sterrata che porta verso il pianoro della Cicerana. Dopo 300 m si devia a destra e si risale un evidente pendio non molto ripido in un tratto privo di bosco fino ad incrociare una traccia ben evidente che conduce alla cresta Sud-Est del Monte Turchio. Raggiunta l’ampia cresta la si segue, sempre su terreno aperto, superando un primo tratto un po’ più ripido e successivamente una serie di cocuzzoli minori, costeggiando per un tratto una recinzione di un rimboschimento. Si aggira sulla destra un ultimo cocuzzolo e con una breve salita si raggiunge l’ampia vetta ove sono poste due grosse croci (1898 m.) metalliche e si può ammirare un panorama stupendo. Una volta raggiunta la vetta  gli accompagnatori, valuteranno se proseguire l’escursione per la valle Cicerana raggiungendo il Rifugio le Prata e al ritorno toccare il Rifugio in legno denominato “Cicerana”, in questo caso il tempo di percorrenza sarà di circa ore 6.00 per una lunghezza di km. 18,00 (circa).

L’escursione non presenta difficoltà tecniche, ma occorre buon allenamento!


Ritrovo: Piazza San Lorenzo – Sora (FR)

Appuntamento: ore 07.15  – partenza ore 07.30

Pranzo: Pranzo al sacco

Mezzi per lo spostamento: Mezzi propri


Equipaggiamento:

Abbigliamento alta montagna, guanti, cappello, occhiali da sole, creme solari, bastoncini da trekking e acqua.


Mappa dell’Escursione :

Scarica la descrizione completa dell’escursione e la relativa mappa:

[dm]Y[/dm]


Immagini dell’Escursione:

We cannot display this gallery

Disponibili non appena possibile.

Programma Gite in dettaglio
Autore :
• domenica, 4 settembre 2016
Data: 11 settembre 2016
Escursione:Gruppo della Maiella:M.te Macellaro(m.2646) e Monte Amaro (m.2793)-per via Normale dalla Fonte di Nunzio (m.1249)

CAUSA DEL PREVISTO CATTIVO TEMPO L’ESCURSIONE A MONTE AMARO DELLA MAIELLA DEL 11 SETTEMBRE E’ ANNULLATA.

Per chi è interessato a partecipare si ricorda che domenica 11 settembre è prevista la “Festa della Croce”-monte Cacume (Patrica)-partenza da Patrica alle ore 7.30—per informazioni telef. 347 8618274–


Difficoltà: EE
Dislivello in salita: 1500 m (circa)
Tempo di salita: 5.00 ore (circa)


Accompagnatori:

Domenico Castellucci, cell. 335 8025627

Per motivi organizzativi, ai partecipanti dell’ escursione è richiesto di comunicare agli accompagnatori la propria adesione.


Descrizione:

 Percorso con auto: strada per Avezzano-Sulmona, si prosegue per Campo di Giove (per Pacentro la strada è interrotta) e da li si raggiunge Passo San Leonardo.

L’attacco del percorso inizia alla Fonte di Nunzio sul sentiero n.13. Si passa per la Fonte dell’Orso, lo Stazzo con salita ripida per Forchetta di Maiella a quota 2390 m. Si prosegue per il fondo di Femmina Morta dirigendosi sul crestone Sud del Monte Macellaro e da li si raggiunge la vetta  di 2646 m. Con leggera discesa ci si porta sui gradoni della quasi vicina Grotta Canosa e  con circa 200 m. di dislivello si raggiunge la spettacolare Vetta di Monte Amaro m. 2793. Superfluo elencare la magnificenza  da lassù a 360 gradi. La discesa si effettuerà sullo stesso percorso con la variante  da prendere in località Gradoni dove si imboccherà il sentiero n. 1 diretto a Forchetta di Maiella e da lì alla Fonte di Nunzio sempre su sentiero n.13.

L’escursione non presenta difficoltà tecniche, ma occorre ottimo allenamento!


Ritrovo: Piazza San Lorenzo – Sora (FR)

Appuntamento: ore 05.30  – partenza ore 05.45

Pranzo: Pranzo al sacco

Mezzi per lo spostamento: Mezzi propri


Equipaggiamento:
Abbigliamento alta montagna, guanti, cappello, occhiali da sole, creme solari e bastoncini da trekking e acqua.

Si ricorda che le coperture assicurative operano esclusivamente nei confronti dei soci in regola con il pagamento del bollino sociale e che i non soci che vogliono partecipare devono prenotarsi il venerdi precedente la data dell’escursione in modo che la sezione possa attivare l’assicurazione nei loro confronti, dietro versamento di € 7.00.

 

Mappa dell’Escursione :

Scarica la descrizione completa dell’escursione e la relativa mappa:

[dm]Y[/dm]


Immagini dell’Escursione:

We cannot display this gallery

Disponibili non appena possibile.

Programma Gite in dettaglio
Autore :
• venerdì, 26 agosto 2016
Data: 28 agosto 2016
Escursione: Gruppo Serra della Terratta.—Salita alla Serra di M,te Canzoni (m.2000) e Serra di Capra Morta ( m.1937) dalla Masseria  Parenti (m. 1265) sulla strada Passo Godi-Scanno.

 


Difficoltà: E
Dislivello in salita: 735  m
Tempo di percorrenza:6.00 ore A/R


Accompagnatori:

Domenico Castellucci, cell.335 8025627—Lucio Meglio, cell. 393 5778529

 Per motivi organizzativi, ai partecipanti dell’ escursione è richiesto di comunicare agli accompagnatori la propria adesione.


Descrizione:
 Giunti sul ponte della strada Passo Godi-Scanno si entra a sinistra con direzione Masseria Parenti. Dopo circa 2 km. si parcheggia a ridosso del torrente Tasso. Il percorso inizia su sentiero Y9, si raggiunge il rifugio in costruzione Stazzo Ciaccarello e si prosegue  fino al valico situato a sud del M.te Navetta. Da lì saliamo alla vetta di Serra di M.te Canzoni con grande visuale sul gruppo a 360° . Da qui si torna sul valico scendendo allo Stazzo-Rifugio  del Campo (m.1714). Per crestina risaliamo  alla vetta della Serra di Capra Morta. Da questa vetta il ritorno in  discesa ci porta allo Stazzo dove il sentiero Y8 ci fa giungere al parcheggio delle macchine. E’ una escursione parecchio sotto bosco, gradevole in questo periodo di calura ed interessante su un versante di montagna a molti sconosciuta, accessibile a tutti.
L’escursione non presenta difficoltà tecniche, ma occorre buon allenamento!


Ritrovo: Piazza San Lorenzo – Sora (FR)

Appuntamento: ore 06.30  – partenza ore 06.45

Pranzo: Pranzo al sacco

Mezzi per lo spostamento: Mezzi propri


Equipaggiamento:
Abbigliamento alta montagna, guanti, cappello, occhiali da sole, creme solari, bastoncini da trekking e acqua.

Si ricorda che le coperture assicurative operano esclusivamente nei confronti dei soci in regola con il pagamento del bollino sociale e che i non soci che vogliono partecipare devono prenotarsi il venerdi precedente la data dell’escursione in modo che la sezione possa attivare l’assicurazione nei loro confronti, dietro versamento di € 7.00.


Mappa dell’Escursione :

 
Scarica la descrizione completa dell’escursione e la relativa mappa:

[dm]Y[/dm]


Immagini dell’Escursione:

We cannot display this gallery

Disponibili non appena possibile.

Programma Gite in dettaglio
Autore :
• sabato, 20 agosto 2016
Data: 28 agosto 2016
Escursione:Giornata al Gran Sasso.Versante Nord dai Prati di Tivo—Percorso A: Dalla Piana dei Laghetti (m.1650), Rifugio Franchetti (m.2433), Sella dei due Corni (m.2547)  —Percorso B: Con funivia alla Madonnina (m.2015), salita alla Vetta del Corno Piccolo (m.2655) attraverso la Ferrata Ventricini e successiva via normale.

CAUSA TERREMOTO DEL 24.08.2016 CHE HA COLPITO IL CENTRO ITALIA, L’ESCURSIONE E’ ANNULLATA.


Descrizione:

***PERCORSO A,Tipo :E —Dislivello: m.800/950—Tempo di salita: ore 2.30/3.00

Dal piazzale  dei Prati di Tivo si prosegue con le auto su strada per circa km.3.5 fino al suo termine. Dal piazzale di sosta  inizia il sentiero segnalato sulla destra che si inerpica sulla cresta dell’Arapietra dove c’è un albergo diruto. Si arriva alla stazione della funivia dove si ammira la Madonnina del Gran Sasso con l’impressionante visuale sulla enorme parete Nord del Corno Piccolo e del Corno Grande, è da mozzafiato. Qui inizia il sentiero  n. 3 che porta al Rifugio  Franchetti, base di partenza per vari itinerari di cui molti alpinistici. Si prosegue  e in breve si raggiunge la Sella dei Due Corni, spettacolare intaglio situato tra le due Vette. Il ritorno si effettuerà per lo stesso percorso di andata.

ACCOMPAGNATORE:— Lucio Meglio, cell. 393 5778529

 ***PERCORSO B,Tipo :EE—Dislivello: m.800 complessivo—Tempo di salita:ore 3.30 .

Dai Prati di Tivo con funivia  si raggiunge  la stazione alta , alla Madonnina. Da qui inizia il percorso su sentiero sotto la parete Nord del Corno Piccolo. Dopo averla aggirata  sulla destra  si arriva sulla forcella del Canale  del Tesoro Nascosto dove inizia la Ferrata Per Paolo Ventricini, siamo all’altezza della seconda delle tre Spalle del Corno Piccolo. E’ un percorso in ferrata facile  ma con continui saltini di roccia, con sali e scendi aiutati da corde fisse e scalette e che, con andamento obliquo, taglia la parete Sud del Corno Piccolo. Si esce sul Vallone dei Ginepri, il percorso è affascinante. Qui inizia a salire  la Via Normale su sentiero e roccette facili da superare, si traversa sotto un masso a mò di buco , si esce sulla cresta  finale  e da qui si raggiunge la vetta. Siamo sulla vertiginosa punta del Corno Piccolo. La discesa si effettuerà sulla via Normale risalendo alla Sella dei Due Corni, raggiungendo il Rifugio Franchetti e la Madonnina da cui la funivia ci calerà ai Prati di Tivo.  Il totale aggiramento del Corno Piccolo è così completato.

ACCOMPAGNATORE: Domenico Castellucci, cell. 335 8025627

 L’escursione abbastanza impegnativa richiede  ottimo allenamento. E’ necessario equipaggiarsi con casco protettivo.

 


Ritrovo: Piazza San Lorenzo – Sora (FR)

Appuntamento: ore 05.45  – partenza ore 06.00

Pranzo: Pranzo al sacco

Mezzi per lo spostamento: Mezzi propri. (Sora –Avezzano, autostrada Aquila – Teramo. Dopo la galleria uscita San Gabriele Colledara, direzione  Montorio al Vomano, Prati di Tivo.


Equipaggiamento:

Abbigliamento alta montagna, guanti, cappello, occhiali da sole, creme solari,bastoncini da trekking e acqua.


Mappa dell’Escursione :

Scarica la descrizione completa dell’escursione e la relativa mappa:

[dm]Y[/dm]


Immagini dell’Escursione:

We cannot display this gallery

Disponibili non appena possibile.